189527 1942062595106 5472221 n

Le Lezioni Emulation

 

Le Lezioni Muratorie 
nella Tradizione Emulation

(Scarica le Lezioni Emulation in pdf)  

 

L’Emulation Lodge of Improvment
Il modo di lavorare Emulation prende il nome dall'Emulation Lodge of Improvement (Loggia Emulation di Perfezionamento) di Londra, il cui Comitato è custode di questo particolare rituale. La Loggia di Perfezionamento si riunisce settimanalmente, da Ottobre a Giugno, e dimostra le Cerimonie e le "Letture", o "Lezioni", secondo la più ortodossa tradizione Emulation. L’Emulation Lodge of Improvment, riunitasi per la prima volta il 2 Ottobre 1823, fu specificamente formata per soli Maestri Muratori, col fine di fornire istruzione a coloro che desideravano prepararsi ad un ufficio di Loggia ed alla successione nel seggio di Maestro Venerabile. I fondatori provenivano principalmente dalle Logge d'Istruzione Burlington e Perseverance, la prima fondata nel 1810, l'altra nel 1817. Entrambe avevano insegnato il nuovo rituale approvato dalla Gran Loggia nel giugno 1816, ma tendevano a concentrarsi sul lavoro del Primo Grado e ad istruire i Candidati. Le finalità di una Loggia come l'Emulation Lodge of Improvement,  o di  qualsiasi altra Loggia di Perfezionamento, sono sostanzialmente di ordine pratico. Essa è preposta all’insegnamento e alla familiarizzazione con il Rituale, in favore dei Fratelli impegnati nell’ascesa ai vari gradi di Ufficiali di Loggia, oltre a rappresentare un importante momento di incontro, facilitando la conoscenza reciproca fra i Fratelli di diverse Logge. A Londra in particolare, dove il numero medio di riunioni rituali di una Loggia è di quattro, cinque in un anno, la Loggia di Istruzione rappresenta un momento di incontro “periodico”, senza il quale i Fratelli rimarrebbero notevolmente ed inevitabilmente distanti e sconosciuti l’uno all’altro. Del resto il vero significato di “Loggia”, per i nostri predecessori operativi nell’era medievale, aveva connotati di riflessione ed istruzione. Era nelle Logge, a lato di grandiose cattedrali, castelli od altri edifici in costruzione, che i nuovi operai Muratori venivano iniziati ai segreti e ai misteri della Muratoria. Essi iniziavano ad apprendere i segreti dell’arte e ad impararne il mestiere. 
Oltre all’arte operativa, questi avrebbero appreso i valori sociali e morali contenuti negli Antichi Doveri, sopravvissuti fino ad oggi e contenuti nelle prime pagine del libro delle Costituzioni e dei Regolamenti, che vengono letti ad ogni Maestro Eletto prima della sua Installazione come Maestro di Loggia.In origine l'istruzione dei Maestri Muratori avveniva tramite le cosiddette "Lezioni Muratorie”, secondo il sistema della Grand Stewards Lodge, le cui lezioni descrivono in dettaglio le cerimonie dei diversi gradi.Le forme rituali in uso nella Gran Loggia Unita d'Inghilterra, come dimostrate dalla Loggia di Riconciliazione, formata specificamente per produrle, furono “approvate e convalidate” dalla Gran Loggia nel giugno 1816.
Dal 1830, secondo la pratica generale allora sviluppatasi, vennero anche introdotte le rappresentazioni delle cerimonie stesse. Dal 1816 ci sono stati aggiustamenti occasionali di natura rituale, approvati dalla Gran Loggia; i più importanti sono le variazioni nella formula usata in quelli che allora si chiamavano “giuramenti”, permesse da una risoluzione della Gran Loggia nel dicembre 1964 e, molto più recentemente, il più ampio cambiamento nel procedimento, introdotto dalla risoluzione della Gran Loggia del giugno 1986, concernente la formula usata negli Impegni Solenni.
La Emulation Lodge of Improvement si è sempre riunita, senza alcuna interruzione, fin dalla sua formazione ed ha sempre avuto la fama di resistere a qualsiasi cambiamento nelle cerimonie, sia esso volontario o meno, o comunque non autorizzato.
Il Comitato della Emulation Lodge of Improvement ha sempre tentato di conservare il rituale il più aderente possibile alla forma in cui è stato originariamente approvato dalla Gran Loggia e di non raccogliere alcuna modifica non autorizzata dalla stessa fonte. Così, mentre ogni tanto vi sono stati aggiustamenti minori per autorità della Gran Loggia, all'errore casuale non è mai stato permesso di passare inavvertito, per non farlo diventare, col tempo, una pratica consolidata.  

William Preston
La concezione di Loggia di Istruzione venne a perfezionarsi grazie soprattutto all’impegno di William Preston, un Fratello molto influente e devoto. Il suo nome è molto noto ai Fratelli per le cosiddette “Letture Prestoniane”. 
Alla sua morte lasciò la somma di 300 sterline alla Gran Loggia con il vincolo che gli interessi maturati dovessero destinarsi in favore di “qualche massone ben preparato a tenere annualmente una lezione sul Primo, Secondo e Terzo Grado dell’Ordine Massonico secondo le regole praticate nella Lodge of Antiquity”, una della quattro originarie Time Immemorial Lodges, di cui fu Maestro nel 1774.
Preston sviluppò un complesso sistema di regole massoniche, ben conosciuto, nella forma dei cosiddetti “catechismi” ed in stretta aderenza con il metodo della Antiquity Lodge.
Al fine di continuare queste Lezioni elargì alla Gran Loggia la somma sopra individuata. Le Letture Prestoniane continuarono così regolarmente tra il 1820 e il 1862, dopodiché non furono più tenute. Il sistema fu poi ripreso nel 1924 modificandolo al fine di inglobare al suo interno ulteriori letture selezionate dal Fratello incaricato in qualità di lettore.
“Le Letture Prestoniane” rimangono oggi le uniche lezioni ufficiali tenute sotto l’autorità della United Grand Lodge of England.
William Preston, considerato il padre del nostro attuale rituale, era scozzese e nacque ad Edimburgo nel 1742. Si trasferì a Londra nel 1760 e fu iniziato nel 1763, in una Loggia appena consacrata degli Antients, i cui membri cambiarono presto obbedienza e ricevettero il loro sigillo dalla principale Gran Loggia inglese nota con il nome di Moderns. Si trattava della famosa Caledonian Lodge n° 325, oggi n° 134.
La più nota appartenenza di Preston alla Lodge of Antiquity, di cui divenne membro e Maestro nello stesso giorno dell’anno 1774, fu lunga e complessa.Nel 1778 egli, unitamente ad un certo numero di fratelli di Loggia, fu espulso dalla Gran Loggia dal Committee of Charity, ossia l’equivalente del Consiglio delle Proposte Generali, per avere esibito i paramenti massonici al loro ritorno da una funzione ecclesiastica. In seguito, successivamente alla sua riammissione, venne nuovamente espulso e partecipò alla fondazione di una nuova Gran Loggia sotto l’autorità della Gran Loggia di York. Questa nuova Gran Loggia, di cui fu Deputato Gran Maestro, prese il nome di Grand Lodge of England South of the River Trent. Questa Gran Loggia restò in vita solo fino al 1789 quando a tutti i membri fu concesso di fare ritorno nella Lodge of Antiquity.William Preston, che di professione era tipografo, continuò tale attività durante tutta la sua vita profana, raggiungendo in Massoneria l’incarico di Assistente Gran Segretario nella prima Gran Loggia e, grazie tale incarico, fu nella condizione di prestare i suoi servigi all’Istituzione, cosa che altrimenti non gli sarebbe stata possibile.
Nel 1772 venne pubblicata la prima edizione del suo libro più famoso Illustrations of Masonry. A partire dal 1774 Preston, con altri Fratelli, iniziò una serie di dimostrazioni dei Lavori Rituali nei diversi gradi stabilendo un vero e proprio sistema rituale distintivo. Le riunioni di Loggia e le Lezioni organizzate da Preston furono una vera e propria Scuola di Istruzione.Tutto il Rituale che noi pratichiamo oggi è stato perfezionato, o comunque fortemente influenzato, da William Preston. Costui, pertanto, può essere visto come il Precettore della prima vera Scuola di Istruzione. Ed è solo dopo di lui che altre Logge di Istruzione iniziano a costituirsi e ad operare e vengono alla luce della ribalta Precettori celebrati e famosi.L’influenza di William Preston nei nostri Rituali è inoltre testimoniata dalle numerose edizioni di “Illustrations of Masonry” che sono state pubblicate negli anni.  

Le Lezioni Muratorie
La ritualità Emulation, oggi, si differenzia dalle altre ritualità libero muratorie in molte delle comuni pratiche: viene dedicato poco tempo alla contemplazione, alla ricerca filosofica, alla speculazione sulla “ricerca della verità” e ad altri concetti esoterici similari. Questi aspetti di moralizzazione, nelle Logge di tradizione anglosassone, sono limitati alle Letture del rituale promulgate, nel 1770, da William Preston. Il resto è lasciato al pensiero e alla coscienza di ogni massone. Allo stesso modo le Logge di Istruzione servono all’essenziale e lodevole funzione della perfetta conoscenza ed applicazione mnemonica del Rituale nei vari gradi.
Le Lezioni Muratorie sono associate ai tre Gradi dell'Ordine, e ne descrivono il rituale e il significato morale e simbolico. Esse sono in forma catechetica, cioè di domanda e risposta, per essere eseguite da due o più Fratelli.
Come il rituale stesso, le Lezioni si sono sviluppate nel corso di molti anni, incorporando nelle varie epoche pensieri e idee di un gran numero di Fratelli che hanno ricevuto una qualche generale accettazione nell'Ordine. Potrebbe esserci una gran quantità di pensieri e di materiali che non sono mai sfociati in tali Lezioni, mentre parte del contenuto ora incluso, potrebbe anche essere non più attuale. 
Le Lezioni Emulation hanno una certa antichità e formano un esercizio interessante nel riprendere i motivi e le illustrazioni che hanno attratto i nostri predecessori.
Il contenuto delle Lezioni ha avuto pochissime modifiche a partire dagli anni in cui si è incominciato ad eseguirle. Esse descrivono in dettaglio il rituale dei Gradi e contengono buona parte del frasario utilizzato nelle Cerimonie, col quale deve quindi esservi una precisa corrispondenza.
Le Tavole di Tracciamento a cui si fa riferimento sono quelle consuete, presenti nel Rituale Emulation, appartenenti alla Emulation Lodge of Improvement, disegnate ed eseguite nel 1845 per suo ordine e da essa utilizzate.
L'uso della forma catechetica è noto nella Muratoria fin dai primi documenti esistenti, benché i catechismi comparsi fino ad almeno la fine del 18° secolo fossero quasi tutti "esposizioni" di procedure Muratorie, piuttosto che provenire da una fonte più diretta.
Il sistema di Lezioni di William Preston, sviluppato dal 1772 in poi, ma del cui testo completo si sa poco fino ad almeno vent'anni dopo, e il “Master Key” di John Browne, pubblicato integralmente nel 1801, sono stati i primi testi a darci un'effettiva autentica informazione. Da quel momento in poi le Lezioni tuttora in uso sono diventate un sistema di istruzione completo nella Muratoria, non solo nelle procedure rituali di svolgimento delle cerimonie dei Gradi, ma nello spirito complessivo della Muratoria stessa.
Le cerimonie in se erano brevi e, fino agli inizi del 19° secolo, spesso erano eseguite da un numero ristretto di partecipanti, sovente in una stanza separata, prima che tutta la Loggia si riunisse. Allora la riunione in forma completa era abitualmente a tavola e qui, l'intera Lezione, veniva spesso eseguita come istruzione per il Candidato.
Con la fusione delle due precedenti Grandi Logge per formare, nel 1813, la Gran Loggia Unita d'Inghilterra, vi furono dei tentativi per uniformare il sistema di Lezioni. La Loggia di Riconciliazione, tra il 1813 e il 1816, aveva formulato un nuovo sistema rituale ed era necessario inserirlo in un sistema di Lezioni, per istruire in queste nuove procedure e adeguare il simbolismo alla nuova pratica.
Nessun sistema di Lezioni ha mai ricevuto un'approvazione formale dalla Gran Loggia, così come l'ha ricevuta invece nel 1816, il nuovo rituale.
All'epoca dell'Unione, nell'area di Londra, vigevano almeno tre sistemi di Lezioni. In quel momento fu generalmente accolto il sistema svolto nelle dimostrazioni ordinarie delle “Serate Pubbliche” della Loggia dei Grand Stewards. Esso si basava molto sul tipo di catechismo contenuto nel “Master Key” di John Browne, di uso corrente nelle Logge dei precedenti 'Moderni', con inserito il nuovo rituale.
Dal 1817 tutto ciò era stato disposto in un sistema di Lezioni che prevedevano l'istruzione nel nuovo rituale, con sette, cinque e tre sezioni, rispettivamente nelle Lezioni del Primo, del Secondo e del Terzo Grado, lo stesso modello in uso oggi.
Quando negli anni 1860 terminarono le “Serate Pubbliche” della Loggia dei “Grand Stewards”, la Emulation Lodge of Improvement divenne il corpo più conosciuto che eseguiva regolarmente queste Lezioni. Qualche piccola modifica è stata introdotta negli anni. In effetti la Loggia dei Grand Stewards aveva fatto alcune revisioni agli inizi degli anni 1860, ma queste Lezioni sono fondamentalmente le stesse eseguite nel 1817 e, salvo le necessarie correzioni per adeguarle alle nuove procedure rituali dopo il 1813, il loro contenuto è quasi identico a quello delle Lezioni svolte nella Muratoria inglese negli ultimi anni del 18° secolo. 

 

© 2004/2017 - Sito Ufficiale della Loggia Heredom 1224 di Cagliari - C.F. 92171500926 

top