tempio salomone

Prefazione

 


L'Origine e la Distruzione del Tempio di Gerusalemme

965 a.C- 70 d.C.

 text by P. E. H. Thomas PM, #8839 EC

 

Questo documento è stato redatto soprattutto per l'interesse di tutti i massoni le cui costituzioni sono riconosciute dalla Grande Loggia Unita d'Inghilterra.

Questo non significa che è riservato soltanto ai massoni; non lo è, né può esserlo.

Si occupa essenzialmente dei fatti biblici nella misura in cui è stato possibile stabilirli con ragionevole certezza. Così facendo, comprende quella parte di storia biblica che, essenzialmente, forma la base di molti rituali Massonici; non soltanto all'interno del Craft, ma anche all'interno dell'Arco Reale.

Assemblando questa presentazione, è importante riconoscere che sono stati scritti molti libri sul vecchio Testamento. L’esodo degli israeliti dalla prigionia egiziana, culminata nella definitiva nascita di una patria sotto il regno di Davide e poi di Salomone, è una vicenda sia affascinante che controversa. 

Dopo la pubblicazione della Bibbia autorizzata dal re James I nel 1661, il calendario degli eventi inizia nel 4004 aC  che è stato considerato come l'inizio della creazione: (l'Anno Lucis inizia nel 4000 aC).

Fino all'AD 1850, i cristiani hanno accettato implicitamente le descrizioni storiche del vecchio Testamento, compreso il relativo calendario. Tuttavia, da allora c’è stata una tendenza crescente ad esaminare e sfidare l'esattezza delle scritture focalizzando l’attenzione sulla culla delle loro origini: il Medio Oriente. 

Quando l'Egitto era una colonia della Gran Bretagna e della Francia, alcuni ricchi archeologhi avevano cominciato a cercare e scavare intorno ai monumenti ed ai resti spettacolari che erano là affinchè tutti vedessero. Questo, successivamente, ha condotto all'esplorazione ed allo scavo di molte tombe nascoste. Quando, nell’AD 1922, la tomba di Tutankhamun è stata scoperta ed aperta, i suoi tesori hanno motivato a effettuare ricerche anche più impegnative. Furono effettuati studi dettagliati dei geroglifici, delle iscrizioni cuneiformi e degli scritti dei papiri così come della lingua di Akkadian che era  la lingua-franca  di quei tempi. L'avvento e lo sviluppo di elettronica specializzata, accoppiato con l'ultimo sviluppo nelle abilità scientifiche, stimolò sia il desiderio che la capacità di ottenere la precisione storica.

Lo scopo di questo documento è offrire un aggiornamento, facilmente comprensibile, preciso di questa parte di storia biblica e degli eventi che hanno portato ad esso. E’ stato tenuto conto delle ultime scoperte archeologiche e dei retrocalcoli astronomici associati. Questo, successivamente, ha reso necessaria una rivalutazione della cronologia egiziana antica per portare tale storia molto di più in linea con i fatti, piuttosto che con le ipotesi.

Per dare grande autenticità a questa descrizione, sono stati inseriti dati recentemente acquisiti. Ciò, a sua volta, ha comportato l'analisi delle date fino ad ora convenzionali per inserire ciò che attualmente è riconosciuto come la Nuova Cronologia dell'Egitto. I precedenti e come si sono svolti i fatti.  

La nuova cronologia così stabilita è presentata in dettaglio nella Appendice A.

Il vecchio Testamento è, fra altre cose, un montaggio di 39 libri che riguardano i vari eventi notevoli in Medio Oriente BC e specialmente in Oriente, circa dal 4000 al 395 BC. Gli Apocrifi, composti da 15 libri, non compresi dagli Anglicani, comprendono la storia fino alla nascita di Cristo.  

Vale la pena ricordare che tale storia durante i primi anni, non soltanto allinea gli avvenimenti descritti ma inoltre li abbellisce pienamente con le leggende. Inizialmente, queste storie sono state  trasmesse oralmente. Effettivamente, la registrazione della storia biblica iniziale, come la conosciamo, non è mai stata una base per gli ebrei: i cronisti si sono preoccupati più dell’ importanza religiosa che non delle informazioni effettive. Di conseguenza, negli anni, queste descrizioni sono state spesso distorte ed esagerate; infatti, versioni diverse dello stesso episodio sono state ripetute parecchie volte. Per esempio, la storia del Primo Tempio a Gerusalemme può essere trovata nei libri di Samuele, Re, Testamenti, Jeremiah ed Ezekiel; e quello del Secondo Tempio in Ezra, in Haggai, in Zechariah e in alcune parti degli Apocrifi.  

D'altra parte, molti storici ed eruditi influenti oggi sostengono che la storia esatta e convalidata degli israeliti è cominciata soltanto con l'età di Salomone. Ciò è perché, sorprendentemente, virtualmente nessuna prova contemporanea esiste a sostegno degli eventi iniziali che hanno interessato gli israeliti. Perciò, dobbiamo tenere conto delle annotazioni degli assiri ed egiziani che sono giunte sino a noi.  

Il seguente studio, basato su informazioni archeologiche e testuali recentemente pubblicate  e concentrate su questi due Templi, differisce occasionalmente dalle  descrizioni contenute nella Bibbia.  Ciò, tuttavia, non deve essere interpretato come un tentativo di sminuire o disprezzare, né di svilire i messaggi spirituali che contiene.  

Anche se la morte del re Salomone nel 931 BC è stata considerata come la prima data sicura ed indiscutibile nella storia biblica, è diventato possibile spostare questo riferimento indietro fino al 1540 BC; vale a dire, 13 anni prima della nascita di Mosè. Pertanto, solo ai fini di questa presentazione , alcune date indicate che sono prima della morte di Salomone, porteranno il suffisso 'NC 'anziché il usuale 'BC '. Le date successive alla morte di Salomone potrebbero essere considerate come ragionevolmente esatte; certamente all’interno di un anno.  

La portata ed il contenuto di questa rassegna è così enorme che, per brevità, è stato necessario condensare o escludere molti aneddoti che, anche compresi nei fatti, direttamente non interessano la sostanza principale di questa rassegna particolare.   

I numeri tra parentesi collegano ai riferimenti biblici contenuti nella Appendice B.

© 2004/2017 - Sito Ufficiale della Loggia Heredom 1224 di Cagliari - C.F. 92171500926 

top